+39 0426.631262

+39 348 6925090

info@beltramebevande.it

SOLAIA Marchesi Antinori

260.00

bt 75cl.

Categoria:

Vinificazione
L’attenzione è stata molto elevata, sia in vigneto durante la raccolta sia in cantina, dove le uve sono state diraspate e gli acini, prima di essere delicatamente pigiati, accuratamente selezionati al tavolo di cernita per essere poi trasferiti per gravità nei serbatoi. É fondamentale che nei serbatoi di vinificazione troncoconici da 60 Hl giungano solo gli acini perfetti. Durante la fermentazione e la macerazione, tenendo conto anche della particolarità dell’annata, l’attenzione a mantenere un equilibrio corretto tra il frutto e la qualità del tannino, orientata alla dolcezza e alla fragranza, è stata determinante. Una volta separate bucce e vino, si avvia la fermentazione malolattica che, in barrique, esalta la complessità e la piacevolezza del vino. Il processo di affinamento avviene in fusti nuovi di rovere francese per circa 18 mesi. Dopo un primo periodo di affinamento in lotti separati, questi vengono assemblati per completare l’evoluzione in legno.

Note dell’enologo
La 2017 sarà ricordata come un’annata inconsueta nel suo decorso, contraddistinta da una bassa produzione e da un clima generalmente asciutto. È in vendemmie come questa che l’esperienza e la conoscenza del vigneto giocano un ruolo ancora più fondamentale. Se la 2016 è timida e introversa, Solaia 2017 si racconta fin da subito attraverso il proprio carattere estroverso. Ricco, intenso e avvolgente, mantiene l’eleganza e l’equilibrio che da sempre caratterizzano lo stile del vino.

Note degustative
Solaia 2017 si presenta di colore rosso rubino intenso e profondo. Al naso colpisce per le intense note di frutta scura matura, con sensazioni di mora e ribes nero che si alternano a sentori balsamici di menta fresca e mirto; completano il bouquet raffinati aromi speziati di pepe bianco e tostati di cannella e polvere di cacao. Al palato è ricco e avvolgente; i tannini morbidi, vellutati e vibranti, conferiscono lunghezza al finale e persistenza nel retrogusto, dove ritornano le note tostate percepite al naso.
Premi all’Annata

James Suckling
97/100
USA